Imprevisto al matrimonio, come gestirlo?

Buongiorno spose,

stamattina ho aperto il giornale e mi sono trovata davanti una notizia di una rissa fra parenti al matrimonio. Ah però! Niente male per iniziare la giornata! Così eccomi qua ad affrontare l’argomento con voi. Partiamo dall’inizio, cosa è successo a questi sposi? Ve la faccio breve: per incomprensioni familiari i genitori dello sposo non erano stati invitati al matrimonio, ma nonostante il chiaro intento degli sposi di non volerli al matrimonio, si sono presentati e da lì è scattata una brutta rissa.

Immagino che per gli sposi non rimarrà il ricordo del giorno più bello della loro vita, ma si doveva arrivare a tanto? Non ci si poteva venire incontro?

Dall’esterno giudicare è facile, ci sono tante dinamiche familiari, priorità e puntigli che il tempo e lo stress dell’organizzazione del matrimonio non semplificano affatto, anzi, complicano terribilmente. Così, una giornata di festa che celebra l’amore si può trasformare in un incubo di ripicche e degenerare anche in una rissa come questa che vi ho appena raccontato.

Ora, in tutte le famiglie ci sono problemi e incomprensioni, come si possono prevenire e risolvere? La nostra esperta Psicologa ha più volte afforntato il discorso famiglia, perchè è un tema molto caldo quando c’è un matrimonio di mezzo. Saranno le spese da affrontare, che implicano il coinvolgimento delle famiglie, le aspettative che sono diverse da persona a persona, e il sogno degli sposi che è degli sposi per l’appunto, non di chi paga o di chi organizza.

Vediamo di cosa ha parlato la psicologa?

Partendo da qui, ci sono molte cose da dire sulla famiglia, ma se i problemi non si possono aggiustare prima del matrimonio, il mio consiglio da sposa è di NON aggiustarle il giorno del matrimonio. Molto probabilmente il problema il giorno del matrimonio non resterà lì in un angolo, e le uniche persone che possono accantonare le provocazioni, le presenze non gradite e gli invitati a sorpresa non graditi sono solo gli sposi, in che modo? Ingnorando completamente il problema e concentrandosi su se stessi e la propria festa.

Se c’è un problema, non è di certo il giorno del matrimonio che si può risolvere, così almeno per un giorno, dimenticate tutto, lasciatelo lì da una parte e ignoratelo completamente. Non potrà dare troppo fastidio! Il giorno dopo, se vorrete, ci penserete! :-)

E voi? Come state vivendo l’organizzazione del matrimonio in famiglia? Ci sono intromissioni e fonti di stress?

A presto,

Fra’

Rispondi


Switch to our mobile site